Benvenuti sul nuovo sito Farmafuturo! SPEDIZIONI GRATUITE AL DI SOPRA DI 29,90 €

Integratori di sali minerali: cosa sono e perché è importante assumerli

Integratori di sali minerali: cosa sono e perché è importante assumerli

Scopriamo il valore dei prodotti per sopperire alla carenza di micronutrienti

11/06/2021 09:05:00 | Farmafuturo

I sali minerali sono dei composti inorganici che contengono alcuni micronutrienti fondamentali per la salute del nostro organismo. Essi rappresentano solo una parte limitata del corpo umano, il 6/7% in termini di peso, ma rientrano nella costituzione di molti tessuti e sono fattori determinanti per particolari funzioni biologiche e per l’accrescimento. Gli integratori di sali minerali sono prodotti che contengono alcuni di questi essenziali micronutrienti essenziali.

Cosa sono gli integratori di sali minerali

Gli integratori di sali minerali, nello specifico, sono tutti quei prodotti specifici che servono a sopperire alla perdita di sali sia nelle attività sportive che nelle attività comuni di tutti i giorni, soprattutto quando queste richiedono una sudorazione elevata. Minerali particolarmente importanti per il nostro organismo sono il cloro, il sodio e il potassio, che agiscono insieme per regolare l'osmolarità di fluidi intracellulari ed extracellulari.

In alcuni casi, come per il sodio, il fabbisogno può essere raggiunto anche solo con la dieta, mentre in altri casi, come per il potassio e il magnesio, garantire il giusto apporto è più difficile. Per questo un prodotto di integrazione può essere molto utile.

Perché è importante assumere integratori di sali minerali

Assumere integratori di sali minerali è importante, va precisato, non per migliorare le proprie prestazioni atletiche, ma solo per garantire il giusto rifornimento delle sostanze micronutrienti. Se questo rifornimento non è adeguato il fisico che può risentire. Una carenza di sali può portare a una sensibile riduzione della performance fino a provocare dei sintomi da non sottovalutare, come affaticamento muscolare, nausea o tremori muscolari. Nei casi più gravi si arriva ai crampi o al collasso cardiocircolatorio.

Ovviamente, l’integrazione attraverso integratori non dev’essere considerata l’unica soluzione per garantire il giusto apporti di sali: è consigliabile anche impegnarsi a seguire una dieta equilibrata, con un consumo giornaliero di diverse porzioni di ortaggi e verdura fresca. Frutta, verdura fresca, latte, legumi, cereali sono tipiche fonti di potassio. Sale, latte e formaggi sono fonti di sodio.

Quando assumerli

Dunque, quando bisogna assumere integratori di sali minerali? I casi sono molto diversi l’uno dall’altro. Questi prodotti sono spesso utilizzati in ambito sportivo, per migliorare le prestazioni sportive e aiutare il recupero dopo gli sforzi prolungati, ma la loro assunzione viene consigliata anche per bilanciare le perdite quotidiane di sali, per sopperire alle carenze dopo problemi di salute, o per affrontare nel miglior modo delle particolari fasi della vita, come la gravidanza, l'allattamento, la terza età. Per quanto riguarda l’ambito sportivo, l’assunzione di sali è fondamentale solo durante performance di lunga durata, in attività di resistenza come maratona, ciclismo, triathlon, ma è completamente inutile nelle gare brevi come quelle di velocità.

Gli integratori di sali minerali Neovis Plus, come Neovis Sport 30 Bustine, sono consigliati come completamento alimentare per contribuire a migliorare il rendimento fisico e a limitare l’affaticamento muscolare, favorendo il recupero. Si consiglia di assumere le bustine 2 volte al giorno: basta versare il contenuto di una bustina nel bicchiere, aggiungere acqua, mescolare bene e bere subito, senza superare la soglia consigliata giornaliera.