Benvenuti sul nuovo sito Farmafuturo! SPEDIZIONI GRATUITE AL DI SOPRA DI 49,90 €

Crema anticellulite: come scegliere la più adatta alle proprie esigenze

Crema anticellulite: come scegliere la più adatta alle proprie esigenze

Le principali informazioni sui prodotti che aiutano a ridurre la ritenzione idrica

ad eliminare l’effetto della pelle a buccia d’arancia

28/05/2021 12:29:00 | Farmafuturo

La crema anticellulite è uno dei prodotti per la cura del corpo più utilizzati, molto apprezzato per la capacità di ridurre la ritenzione idrica ed eliminare il fastidioso effetto di pelle a buccia d’arancia. In commercio ne esistono diversi tipi, più e meno efficaci e a differenti livello di prezzo, e questo talvolta può generare un po’ di confusione tra i consumatori. È utile dunque scoprire le differenze tra le varie creme per individuare quella più adatta alle proprie esigenze.

Cos’è e a cosa serve la crema anticellulite

Partiamo da una definizione. La crema anticellulite è una crema che aiuta a combattere la ritenzione idrica e l’effetto buccia d'arancia tipico della cellulite, rendendo la pelle più compatta e ben idratata. Queste creme agiscono migliorando l’aspetto esteriore del derma, levigando l’area su cui vengono applicate e dando maggiore tonicità alla pelle: in sostanza non combattono la cellulite, ma intervengono sull’inestetismo che ne deriva.

I tipi di crema anticellulite

Sul mercato è presente un elevato numero di creme o gel rassodanti anticellulite, che si differenziano per ingredienti, principio attivo del prodotto e costi. Per conoscere la miglior crema anticellulite, quella più efficace e adatta alle proprie esigenze, è opportuno scoprire le diverse tipologie prodotte e le azioni che ognuna di esse garantisce.

Ad azione intensiva

Una crema anticellulite ad azione intensiva è una crema che ha tra i suoi principi attivi molecole ad azione drenante, che migliorano la ritenzione idrica, e molecole che stimolano il microcircolo. I prodotti ad azione intensiva svolgono diverse azioni: sono in grado di stimolare la lipolisi, cioè l’idrolisi dei grassi, di stimolare la diuresi, accelerando l’attività renale per eliminare i liquidi in eccesso, e di rinforzare le pareti dei capillari favorendo il microcircolo.

Bio vegetale

Una crema anticellulite può essere anche completamente vegetale. In questo caso i prodotti contengono oli essenziali, come quello di bergamotto, di arancio amaro, di mandarino o di limone, che aiutano a stimolare il microcircolo. Possono contenere principi attivi che favoriscono la circolazione (ad esempio quelli di piante come la centella, il meliloto o la vite rossa) o principi attivi che aiutano diuresi, la depurazione ed il drenaggio (ad esempio quelli dell’estratto di betulla o del tè verde).

Drenante e idratante

Altre creme anticellulite hanno la funzione di drenare e idratare. I principi attivi di questi cosmetici consentono di migliorare la tonicità della pelle e favorire la microcircolazione, rafforzare la resistenza dei capillari e avere un’azione filtrante.

Come scegliere la miglior crema anticellulite

La scelta della crema anticellulite, tra i vari tipi disponibili, è ovviamente legata al tipo di cellulite, che può essere edematosa, adiposa o fibrosa.

Cellulite edematosa

La cellulite edematosa può essere considerata come la forma più lieve di cellulite: riguarda molte donne ed è legata a uno stile di vita sedentario o a cambiamenti ormonali fisiologici. In questo caso il tono cutaneo e l’elasticità non sono compromessi, la cellulite è poco visibile e presente essenzialmente su cosce e glutei, talvolta legata a cattiva circolazione sanguigna e ritenzione idrica. È opportuno ricorrere a una crema anticellulite capace di un’azione di rinforzo dei capillari e che impedisca ai liquidi di filtrare.

Cellulite adiposa

La cellulite adiposa spunta generalmente quando alla sedentarietà si aggiunge il sovrappeso, causata da mancanza di attività motoria e una dieta troppo grassa. In questo caso la cellulite è morbida e non dolorosa e presente su fianchi e cosce, e l’effetto buccia d’arancia si manifesta anche senza comprimere la pelle, la ritenzione idrica è più rilevante. Si consiglia dunque l’utilizzo di una crema anticellulite che possa essere efficace direttamente sulle lipasi, gli enzimi che sciolgono il grasso all’interno delle cellule. Vale la pena orientarsi verso prodotti che contengono caffeina, alghe brune o quercia marina.

Cellulite fibrosa

Nel caso di cellulite fibrosa l’effetto a buccia d’arancia è molto visibile. La pelle risulta leggermente viola e addirittura dolorante. Si tratta di uno stadio più avanzato della cellulite edematosa. Sono presenti dei noduli sottocutanei che modificano in maniera sensibile il tono della pelle e ne compromettono l’elasticità. È dunque consigliabile ricorrere a una crema anticellulite che aiuti a sciogliere le fibre e a migliorare il tono cutaneo, ad esempio prodotti a base di bromelina o papeina.

Il trattamento Drenante Rassodante BioNike fa parte di una linea formulata completamente con materie prime selezionate, in grado di proteggere e difendere anche la pelle più sensibile. Il prodotto è mirato alla detersione, idratazione,  protezione e a un trattamento localizzato degli inestetismi cutanei. Non contiene conservanti, né profumo, né glutine, ed è nickel tested. È composto da curcuma zedoaria, eugenia caryophillus, zingiber officinale, genisteina, caffeina, carnitina, spirulina platensis, mentolo, capsicum frutescens, lonicera japonica. La sua applicazione stimola per diverse ore dal trattamento la microcircolazione capillare, e favorisce il drenaggio dei liquidi e delle scorie nel tessuto sottocutaneo.